Blog di Flumeri.
Fai sentire la tua voce!

Se vuoi scrivere news, notizie, eventi, foto, video, contattaci

Fondi Ue, Petracca: “In Irpinia 180 milioni di euro per circa 320 interventi”

Fondi Ue, Petracca: “In Irpinia 180 milioni di euro per circa 320 interventi”
da irpinia news
Con la delibera di giunta regionale che sblocca le risorse per gli interventi non completati entro il 31 dicembre scorso, in provincia di Avellino arriveranno circa 180 milioni di euro destinati a circa 320 progetti già finanziati nell’ambito del Por Fesr 2007-2013. Una buona notizia che sana di fatto le storture legate in particolare alle procedure dell’accelerazione della spesa”.

E’ il commento di Maurizio Petracca, presidente dell’VIII Commissione Permanente del Consiglio Regionale della Campania.

Scorrendo l’elenco degli interventi che interessano la provincia di Avellino emerge con chiarezza il rilievo delle opere in questione: dalla variante di Grottaminarda ai lavori di sistemazione idraulica del Fenestrelle di Avellino, dal completamento del restauro dell’ex Carcere Borbonico di Avellino al secondo lotto dell’Asse Attrezzato Pianodardine – Valle Caudina. Sul sito www.maurizipetracca.it l’elenco degli interventi inseriti nella riprogrammazione relativi alla provincia di Avellino.

“La linea seguita dal governo regionale – continua Petracca – è quella che avevo suggerito all’assessore Serena Angioli nel corso delle audizioni che abbiamo tenuto al riguardo. Le risorse, infatti, sono state riprogrammate attingendo dai fondi statali. E’ senza dubbio una boccata d’ossigeno, soprattutto per i Comuni che potranno così completare gli interventi già avviati ed evitare il default”.

“Va aggiunto – aggiunge il presidente Petracca – che si tratta di un atto di responsabilità nei confronti di tutti i soggetti beneficiari ma che non deve far passare in secondo piano gli errori che nel passato sono stati commessi rispetto alle procedure utilizzate per l’assegnazione e la liquidazione delle risorse. Se non ci fossimo trovati in questa situazione, infatti, i fondi oggi destinati a chiudere il pregresso sarebbero stati utilizzati per finanziare nuovi progetti e per raggiungere più concretamente e più celermente gli obiettivi di crescita e di sviluppo che la nuova programmazione comunitaria si pone”.

Giro d’Italia , i ciclisti nella v^ tappa attraverseranno l’Irpinia

Giro d’Italia , i ciclisti nella v^ tappa attraverseranno l’Irpinia
Tappa molto lunga che si snoda per la sua quasi interezza lungo strade a scorrimento veloce. Prima parte interamente in salita e successivi chilometri ondulati fino ai 30 km dall’arrivo. Finale interamente nella città di Benevento, in leggera discesa fino alle porte della città dove ci si immette nei chilometri finali. Prima parte su viali larghi e rettilinei, prima in salita, quindi in discesa. Seconda parte su strade interne più strette e maggiormente articolate planimetricamente. Da segnalare una curva marcata all’inizio degli ultimi 1200 m. Rettilineo finale di 200 m, largo 7 m, in leggera salita su fondo lastricato in porfido. Benevento è per la 7° volta città d’arrivo di tappa, la prima nel 1925 con la vittoria di Girardengo, l’ultima nel 2009. In quell’occasione primo al traguardo fu Michele Scarponi

la Prefettura di Avellino ha disposto la sospensione della circolazione dalle ore 11,30 alle ore 17,30 sulle arterie di seguito indicate interessate al transito della carovana ad eccezione della SS7 Delle Puglie dal km. 303+000 al km. 301+200 per la quale la chiusura è disposta alle ore 13,30.

Pertanto, il dispositivo di chiusura al traffico dalle ore 11,30 alle ore 17,30 sarà per le seguenti arterie:

• Calabritto (limite Provincia) s.p. 242 innesto SS 7 delle Puglie;
• SS 691 (Fondo Valle Sele) dal km. 13+800 sv zona industriale di Calabritto fino al km. 30+700
sv lioni;
• SS 7 (Ofantina) km. 350+250 sv Lioni fino al km. 314+980 sv per Parolise;
• s.p. 39 dal km. 1+000 sv per località Serra fino al km. 0+000;
• SS 7 Appia dal km. 315+900 al km. 310+900 attraverso i centri abitati di Parolise- San Potito
Ultra- Manocalzati-Atripalda;
• s.p. 24 centro abitato di Atripalda per via Manfredi- via Filande;
• s.p. 242 (parte ex s.p. 113) dal km. 0+000 al km. 4+500 attraverso il territorio del comune di
Avellino per via Pianodardine – comune di Montefredane via Arcella e comune di Prata PU fino ad innesto s.s. 7 delle puglie;
• isinnesto s.s. 7 delle Puglie innesto s.p.371 fino al km. 53+250 località Stretto di Barba
comune di Chianche (limite provincia);
• s.p. 371 dal km. 10+800 al km. 0+000 (ponte del Santi) attraverso i centri abitati di Pratola
Serra per via Serretiello – corso Vittorio Emanuele- corso Garibaldi e il centro abitato di Tufo
per la s.p. 371;
• s.s. 88 (ponte del santi) comune di Altavilla Irpina km. 55+800 fino al
km. 53+250 località Stretto di Barba Chianche fine competenza della provincia di Avellino.

Al km. 54+600 si attraverserà il passaggio a livello Benevento-Avellino.

In Irpinia il 25 aprile si celebra con la neve

In Irpinia il 25 aprile si celebra con la neve

Nevica in Irpinia. Dal Laceno a Montevergine passando altri comuni ad alta quota torna la dama bianca. E le previsioni parlano di un nuovo brusco abbassamento delle temperature da domani.
Nevica anche a Montemarano e Teora, Ariano e Bagoli Irpino e in molti altri paesi dell’Alta Irpinia e Valle Ufita.

Ha cominciato a nevicare intorno alle 12 e le previsioni indicano peggioramenti fino a tarda serata. Intanto si registrano fenomeni sparsi su tutta la regione ed in particolare in Irpinia: intorno agli 800 metri sono caduti i primi fiocchi di neve, grandine a quote basse.

Temperature in picchiata: nella giornata di oggi le minime raggiungeranno addirittura i 2 gradi, massime intorno ai 6 gradi.

Ma da domani è previsto un leggero miglioramento.

Dopo una breve parentesi estiva, le temperature invernali tornano quindi a fare capolino nella primavera irpina.

FLUMERI- Columbus day , l’Ufita sbarca a NY

FLUMERI- Columbus day , l’Ufita sbarca a NY – Dal Corsivo del 23 aprile 2016 servizio di Annamaria Di Paola.

Il Sindaco di Flumeri, Angelo Lanza, annuncia la sua partecipazione alle celebrazioni di New York con i marchi industriali della Valle.

Campania, svolta nella vertenza “ex Irisbus”: arrivano 25 mln di euro . Interventi dei Sindaci:Lanza e Di Leo

Campania, svolta nella vertenza “ex Irisbus”: arrivano 25 mln di euro . Interventi dei Sindaci: Lanza e Di Leo

Articolo del Mattino del 9 aprile 2016.

PoEma, firmato a Roma l’accordo per aerospazio e microfusione: 33 milioni, 154 assunzioni

PoEma, firmato a Roma l’accordo per aerospazio e microfusione: 33 milioni, 154 assunzioni
LINK
La Ema di Morra De Sanctis sarà il cuore pulsante di un progetto mirante al potenziamento del settore aerospaziale, in Alta Irpinia già ben avviato, e alla creazione di un centro di eccellenza per la tecnologia della microfusione a cera persa.

Invitalia ha concesso un finanziamento di 12,8 milioni di euro, mentre l’investimento complessivo ammonta a 33,1 milioni. Stando al cronoprogramma del progetto, entro fine 207 si arriverà a pieno regime, e in quel momento saranno ben 154 i posti di lavoro creati. E’ prevista la produzione di pale rotoriche e statoriche in superlega negli stabilimenti di Morra De Sanctis, Lacedonia e Acerra (in provincia di Napoli). PoEma è un progetto a cui hanno partecipato 10 imprese, tra le quali la Ema di Morra De Sanctis e la Omi di Lacedonia.
Ema, leader mondiale nella produzione di componenti in superleghe ad altissima precisione per motori e turbine destinate al settore aeronautico, civile e militare, e alla produzione di energia elettrica (in foto, la visita di Matteo Renzi il 28 novembre 2014), fa parte del Gruppo Rolls-Royce: “Ritengo significativo – spiega Domenico Arcuri, ad di Invitalia, commentando la concessione del finanziamento al progetto PoEma – che un gruppo forte come Rolls-Royce continui a investire nel nostro Sud

GROTTAMINARDA CITTA’ FERROVIARIA INTESA DEL SINDACO COBINO A ROMA CON ANCI E FS

GROTTAMINARDA CITTA’ FERROVIARIA INTESA DEL SINDACO COBINO A ROMA CON ANCI E FS
DAL “CORSIVO DEL 9 APRILE 2016″


VALLE UFITA – LOGISTICA E SVILUPPO IL PROGETTO DELL’ASI

VALLE UFITA – LOGISTICA E SVILUPPO IL PROGETTO DELL’ASI
DAL CORSIVO DEL 2 APRILE 2016



Bretella Ufitana per l’Alta Capacità -Tavolo di lavoro con il Ministro Del Rio

Bretella Ufitana per l’Alta Capacità -Tavolo di lavoro con il Ministro Del Rio
Dalla Rivista IL CORSIVO DEL 2 APRILE 2016

Campania, svolta nella vertenza “ex Irisbus”: arrivano 25 mln di euro

Campania, svolta nella vertenza “ex Irisbus”: arrivano 25 mln di euro
Svolta nella vertenza ex Irisbus. Al termine del tavolo romano, alla presenza del sottosegretario Claudio De Vincenti, e al quale hanno preso parte per la Regione Campania gli assessori Amedeo Lepore (Attività Produttive) e Sonia Palmeri (Lavoro), l’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri, le rappresentanze sindacali e il sindaco di Flumeri Angelo Lanza insieme ai rappresentanti del ministero dello Sviluppo, è stata raggiunta l’intesa che finalmente sblocca la vertenza dell’ex Iribus, oggi “Iia” (Industria Italiana Autobus).

Il prossimo 7 aprile il Consiglio d’amministrazione di Invitalia approverà il programma di investimenti per 25 milioni ed entro un mese sarà sottoscritto il contratto di sviluppo. Parte così, con l’impegno del Governo nazionale e della Regione guidata dal Presidente Vincenzo De Luca, la reindustrializzazione dell’area con prospettive concrete di occupazione anche per i 290 operai ex Iribus. Inoltre la sede legale dell’azienda – è stato stabilito – sarà proprio a Flumeri.

“E’ una giornata importante quella di oggi – hanno dichiarato gli assessore Lepore e Palmeri – per lo sviluppo e il futuro occupazionale della Valle dell’Ufita. Grazie all’impegno di Governo e Regione si riavvia il percorso di reindustrializzazione di Flumeri, obiettivo che i lavoratori hanno tenacemente voluto e che l’azienda si è impegnata a perseguire. Seguiremo da vicino le tappe e l’iter indicato dal tavolo, collaborando con il Governo per ottenere una nuova fase di sviluppo di un’area come quella della Valle dell’Ufita, strategica per la Campania”.

Verbale di incontro Industria Italiana Autobus (IIA)
In data 9 Dicembre 2015, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, si è tenuto un incontro volto al monitoraggio dello stato di avanzamento del progetto industriale di Industria Italiana Autobus (IIA).
Alla riunione erano presenti:

-per il Ministero dello Sviluppo Economico il Dott. Giampietro Castano, coordinatore dell’Unità per la gestione delle vertenze delle imprese in crisi (UGV) e la Dott.ssa Silvia Bellato della UGV;
-per Invitalia il Dott. Bernardo Mattarella;

-per la Regione Campania il Prof. Amedeo Lepore (Assessore alle Attività produttive della Regione Campania);

-per la Regione Emilia Romagna il Dott. Roberto Ferrari (staff assessore Palma Costi – Assessorato Attività produttive della regione Emilia Romagna);
-per il Comune di Bologna l’Assessore Matteo Lepore;

-per il Comune di Flumeri il Dott. Angelo Lanza (Sindaco Comune di Flumeri); il Dott. Angelo Ianniciello (Assessore Comune di Flumeri); il Dott. Nicolino del Sorso (Vice Sindaco di Flumeri) e il Dott. Giuseppe Mennino (Consigliere);

-per la Città Metropolitana di Bologna la Dott.ssa Giulia Rezzadore (Unità operativa al sostegno economico);

-per Industria Italiana Autobus il Dott. Stefano Del Rosso, il Dott. Francesco Del Rosso e il Dott. Paolo Stern;

-le confederazioni CGIL, CISL e le OOSS e le RSU FIM, FIOM, FISMIC, UGL, UILM e FAILMS.
Il Dott. Castano ha aperto l’incontro chiedendo al Dottor Del Rosso di illustrare la situazione presente del progetto e gli obiettivi che IIA si è posta per i mesi a venire.
Il Dott. Del Rosso ha ringraziato le Istituzioni, Invitalia, le Organizzazioni Sindacali e i lavoratori che hanno sostenuto in questi mesi il progetto di Industria Italiana Autobus e ha poi elencato i recenti sviluppi legati all’attività della Società:
- è stato effettuato un aumento del capitale sociale da 4.250.000 a 10.500.000 che è in attesa di ratifica da parte del Consiglio di Amministrazione della Società. L’aumento di capitale è l’ultimo passo per ottenere il finanziamento da parte di Invitalia per riaprire Flumeri;
-per quanto riguarda la parte commerciale il Dott. Del Rosso ha comunicato che IIA:
• è stata acquisita lo scorso Dicembre 2014 con un back log di 68 unità da produrre che sommate ai nuovi ordini garantiscono un portafoglio di 341 unità (di cui 90 con motori anteriori, segmento non tipico di Menarini). Di questi 341 autobus 131 sono stati costruiti a Bologna nel 2015 e 210 vanno a costituire il portafoglio ordini per il prossimo 2016;
• parteciperà prossimamente a due gare per la produzione di 250 autobus in Toscana e 150 autobus a Roma;

• ha vinto una gara per 150 autobus a Budapest;

• ha vinto un pre-contratto per 300 autobus urbani in Indonesia;

• ha aperto rapporti con il Governo iraniano per attività che dovranno essere svolte nel 2016;

• sta avendo dei riscontri positivi all’estero (sono stati venduti 380 autobus in Turchia) grazie alla collaborazione con Carsan con la quale sono stati di recente definiti chiaramente gli accordi commerciali;

• si è fortificata come dealer all’estero e sul segmento dell’elettrico;

• ha ottenuto la nomina di A.E.O doganale (Autohorized Economic Operator) per Bologna e a Flumeri;
Il Dott. Mattarella ha comunicato che Invitalia sta concludendo l’attività istruttoria relativa al Contratto di Sviluppo e sta seguendo l’iter per l’aumento del capitale sociale (al quale seguirà la definizione della data di sottoscrizione del contratto di sviluppo). Per quanto riguarda la componente industriale e tecnica le attività sono pressoché completate.

L ’investimento produttivo sarà di 25 milioni di euro sullo stabilimento di Flumeri con copertura del 25% in equity (capitale sociale) e il resto a fondo perduto e finanziamento agevolato da parte di Invitalia.
Il Dott. Castano ha ricordato che l’ammissibilità del progetto di IIA comporta che la Società può iniziare a fare investimenti e il Dott. Mattarella ha fatto presente che qualsiasi investimento fatto a partire da Giugno 2015 sarà riconosciuto.
Sono poi intervenute le OOSS i cui contributi sono riassunti di seguito. Le OOSS:
• hanno chiesto se è necessario che si verifichino altre condizioni oltre all’aumento di capitale sociale prima che si possa procedere con la firma del contratto di sviluppo;

• hanno chiesto chiarimenti sull’assetto societario della società;

• hanno chiesto conferma del fatto che IIA, per quanto attiene gli ammortizzatori sociali, sarà esclusa dalle nuove normative del Jobs Act;

• hanno chiesto maggiori elementi sull’aspetto produttivo e aspetto commerciale del piano;

• hanno chiesto informazioni circa l’acquisizione dell’area (o di sua parte) su cui insiste l’Azienda a Bologna da parte di I.I.A. nei confronti di Finmeccanica;

• hanno affermato di aver compiuto tutte le attività di moral suasion possibili per affermare l’importanza del progetto;

• hanno chiesto di visionare il nuovo piano industriale e che lo stesso venga scadenziato in un cronoprogramma che illustri anche le diverse fasi del rientro dei lavoratori.
Il Dott. Castano ha confermato che IIA può rientrare tra le aziende incluse nella previsione dell’art. 42 del Decreto Legislativo 14/9/2015 n. 148 ma ha ricordato che a tal fine è necessario che venga inoltrata al Ministero del Lavoro una richiesta formale.

In riferimento al nuovo assetto societario il Dott. Del Rosso ha spiegato che a breve la famiglia Rampini entrerà nel pacchetto societario e ciò implicherà una maggior competitività di IIA nel segmento dei motori elettrici.
La suddivisone attuale delle quote è la seguente:

• Del Rosso 54%

• Rossi Bus 29%

• Vinella 17%
Il Dott. Del Rosso ha inoltre:

• confermato che a Luglio 2015 si sono interrotti i rapporti con la cinese Xiamen King Long con la quale è in corso una causa. Per quanto riguarda la fornitura della gamma degli autobus turistici la IIA è attualmente in contatto con altri produttori potenziali sostituti della suddetta società cinese;

• ricordato che nonostante non siano stati fatti investimenti nello stabilimento di Flumeri sono stati fatti però ingenti investimenti in progettazione (4 milioni di euro) che consentiranno di riequilibrare in futuro la produzione tra i due stabilimenti DI Bologna e Flumeri;

• fatto presente che, considerati i ritardi accumulati, stima che a Flumeri la produzione potrà partire alla fine dell’estate 2016 e che tra settembre e dicembre 2016 i 146 i lavoratori previsti nel piano saranno ricollocati (ha ricordato che comunque 40 di quei lavoratori sono già attivi su Bologna ma che per la fine del 2016 avranno la possibilità di tornare su Flumeri);

• comunicato che il nuovo piano industriale è stato presentato prima a Invitalia che alle Istituzioni e alle OOSS solo perché lo stesso si sarebbe potuto ritenere valido solo a seguito dell’autorizzazione di Invitalia per il contratto di sviluppo;

• sensibilizzato i presenti sulla problematica relativa alla cessione dello stabilimento di Bologna da parte di Finmeccanica e sulla necessità di definire quanto prima la cessione.
La Regione Emilia Romagna ha dichiarato la propria disponibilità a seguire da vicino, anche con tavoli ristretti, il progetto IIA e si è dichiarata pronta a sostenere società e lavoratori attraverso gli strumenti utilizzabili (in particolare formazione e riqualificazione) Ha ricordato che commesse e produzione sono strettamente legate e che è conveniente per tutti mettere a disposizione gli strumenti necessari affinché si possano rispettare gli impegni presi.
L’Assessore alle Attività produttive della Regione Campania Prof. Amedeo Lepore ha constatato che durante la riunione si è delineato con maggior chiarezza il quadro in cui opera IIA. L’obiettivo comune è quello di far ripartire il sito di Flumeri e assicurare un futuro ai lavoratori. Per la Regione Campania (il cui POR è stato approvato nei giorni scorsi) l’autotrasporto è una delle principali priorità sulla quale impegnare le strategie regionali e le iniziative di sviluppo ad esse collegate.
Il Sindaco di Flumeri ha ricordato che il Comune ha fatto e sta facendo il possibile per sostenere il progetto Flumeri.
Il Dott. Del Rosso ha ringraziato il Sindaco di Flumeri e ha ricordato che IIA ha di recente ricevuto conferma che la società sarà esentata dal pagamento delle imposte comunali (in conformità con la legislazione vigente) e che ciò costituisce un supporto fondamentale per la società.
Il Dott. Castano, a seguito delle domande delle OOSS, ha ricordato che la riformulazione del piano industriale è stata necessaria perché il piano originario di investimenti è stato ritenuto eccessivo rispetto al fabbisogno reale dello stabilimento di Flumeri.

Il nuovo piano industriale presentato nelle scorse settimane è considerato economicamente sostenibile da Invitalia la quale si appresta a valutare in modo conclusivo il contratto di sviluppo.

Considerata la situazione nuova e diversa rispetto al passato su numerosi aspetti il Dott. Castano ha ritenuto assolutamente necessario che IIA formuli in un nuovo documento gli elementi di innovazione introdotti in queste settimane.

A conclusione il Dott. Castano ha osservato che:

-le tempistiche proposte da IIA devono essere ottimizzate dato che il progetto, nonostante la sua complessità, è stato oggetto di numerose verifiche nel corso degli anni. Auspica quindi che i tempi siano ridotti in modo che Flumeri possa entrare in funzione all’inizio dell’estate. Per quanto riguarda la problematica legata agli ammortizzatori sociali ha invitato le parti a un confronto rapido con le strutture del Ministero del Lavoro competenti;
-è evidente che ci sono stati dei problemi nel sistema di relazioni industriali e sindacali ma in una struttura come quella di King Long è fondamentale che esistano buone relazioni a tutti i livelli, comprese le strutture nazionali. IIA è una iniziativa nata sotto la spinta di molti soggetti compresi le OOSS e i lavoratori. I lavoratori in particolare hanno conquistato, con l’attuazione di questo progetto, un loro obiettivo primario e con essi è necessario mantenere un rapporto stretto.


Il Primo Circolo Didattico Plesso Casamale di Somma Vesuviana presenta il progetto "Cunti e terre d'Italia"

Somma Vesuviana. Il Primo Circolo Didattico R. Arfè - Plesso Casamale - con gli alunni delle classi 5^ A e 5^..

Somma Vesuviana

Il 19 giugno a Galatina riapre il nuovo Museo Cavoti rinnovato ed aperto in orario serale

Ogni anno nel mese di maggio ricorrono due importanti appuntamenti dedicati ai musei, l’International Museum Day, promosso a livello internazionale da..

Galatina

ELEZIONI COMUNE ADRIA 2016 OMAR BARBIERATO PARLA DI UNIVERSITA'

ELEZIONI COMUNE ADRIA 2016 OMAR BARBIERATO PARLA DI UNIVERSITA' LISTA CIVICA IMPEGNO PER IL BENE COMUNE E LISTA CIVICA SIAMO ADRIA [youtube tI2LmemaLdM] ..

Adria

Fondi Ue, Petracca: “In Irpinia 180 milioni di euro per circa 320 interventi”

Fondi Ue, Petracca: “In Irpinia 180 milioni di euro per circa 320 interventi” da irpinia news Con la delibera di giunta regionale che sblocca le risorse per gli interventi non completati..

Flumeri

Badia Pavese!! Programma Amministrativo Lista "IDENTITA' PAVESE BADIA"

Programma Amministrativo "IDENTITA' PAVESE BADIA" A)URBANISTICA - DECORO URBANO 1) Completamento passaggi pedonali con l'ampliamento rispetto all'esistente in più zone Residenziali. 2) Posa limitatori di velocità sia nel Capoluogo che anche nelle Frazioni..

Pieve Porto Morone

Immagini di Flumeri

    Per visualizzare le foto della tua città devi configuare flickrRSS.

Tutte le immagini di Flumeri su Flickr →

Prossimi eventi in città

Locali di Flumeri