Blog di Flumeri.
Fai sentire la tua voce!

Se vuoi scrivere news, notizie, eventi, foto, video, contattaci

In Irpinia il 25 aprile si celebra con la neve

In Irpinia il 25 aprile si celebra con la neve

Nevica in Irpinia. Dal Laceno a Montevergine passando altri comuni ad alta quota torna la dama bianca. E le previsioni parlano di un nuovo brusco abbassamento delle temperature da domani.
Nevica anche a Montemarano e Teora, Ariano e Bagoli Irpino e in molti altri paesi dell’Alta Irpinia e Valle Ufita.

Ha cominciato a nevicare intorno alle 12 e le previsioni indicano peggioramenti fino a tarda serata. Intanto si registrano fenomeni sparsi su tutta la regione ed in particolare in Irpinia: intorno agli 800 metri sono caduti i primi fiocchi di neve, grandine a quote basse.

Temperature in picchiata: nella giornata di oggi le minime raggiungeranno addirittura i 2 gradi, massime intorno ai 6 gradi.

Ma da domani è previsto un leggero miglioramento.

Dopo una breve parentesi estiva, le temperature invernali tornano quindi a fare capolino nella primavera irpina.

FLUMERI- Columbus day , l’Ufita sbarca a NY

FLUMERI- Columbus day , l’Ufita sbarca a NY – Dal Corsivo del 23 aprile 2016 servizio di Annamaria Di Paola.

Il Sindaco di Flumeri, Angelo Lanza, annuncia la sua partecipazione alle celebrazioni di New York con i marchi industriali della Valle.

Campania, svolta nella vertenza “ex Irisbus”: arrivano 25 mln di euro . Interventi dei Sindaci:Lanza e Di Leo

Campania, svolta nella vertenza “ex Irisbus”: arrivano 25 mln di euro . Interventi dei Sindaci: Lanza e Di Leo

Articolo del Mattino del 9 aprile 2016.

PoEma, firmato a Roma l’accordo per aerospazio e microfusione: 33 milioni, 154 assunzioni

PoEma, firmato a Roma l’accordo per aerospazio e microfusione: 33 milioni, 154 assunzioni
LINK
La Ema di Morra De Sanctis sarà il cuore pulsante di un progetto mirante al potenziamento del settore aerospaziale, in Alta Irpinia già ben avviato, e alla creazione di un centro di eccellenza per la tecnologia della microfusione a cera persa.

Invitalia ha concesso un finanziamento di 12,8 milioni di euro, mentre l’investimento complessivo ammonta a 33,1 milioni. Stando al cronoprogramma del progetto, entro fine 207 si arriverà a pieno regime, e in quel momento saranno ben 154 i posti di lavoro creati. E’ prevista la produzione di pale rotoriche e statoriche in superlega negli stabilimenti di Morra De Sanctis, Lacedonia e Acerra (in provincia di Napoli). PoEma è un progetto a cui hanno partecipato 10 imprese, tra le quali la Ema di Morra De Sanctis e la Omi di Lacedonia.
Ema, leader mondiale nella produzione di componenti in superleghe ad altissima precisione per motori e turbine destinate al settore aeronautico, civile e militare, e alla produzione di energia elettrica (in foto, la visita di Matteo Renzi il 28 novembre 2014), fa parte del Gruppo Rolls-Royce: “Ritengo significativo – spiega Domenico Arcuri, ad di Invitalia, commentando la concessione del finanziamento al progetto PoEma – che un gruppo forte come Rolls-Royce continui a investire nel nostro Sud

GROTTAMINARDA CITTA’ FERROVIARIA INTESA DEL SINDACO COBINO A ROMA CON ANCI E FS

GROTTAMINARDA CITTA’ FERROVIARIA INTESA DEL SINDACO COBINO A ROMA CON ANCI E FS
DAL “CORSIVO DEL 9 APRILE 2016″


VALLE UFITA – LOGISTICA E SVILUPPO IL PROGETTO DELL’ASI

VALLE UFITA – LOGISTICA E SVILUPPO IL PROGETTO DELL’ASI
DAL CORSIVO DEL 2 APRILE 2016



Bretella Ufitana per l’Alta Capacità -Tavolo di lavoro con il Ministro Del Rio

Bretella Ufitana per l’Alta Capacità -Tavolo di lavoro con il Ministro Del Rio
Dalla Rivista IL CORSIVO DEL 2 APRILE 2016

Campania, svolta nella vertenza “ex Irisbus”: arrivano 25 mln di euro

Campania, svolta nella vertenza “ex Irisbus”: arrivano 25 mln di euro
Svolta nella vertenza ex Irisbus. Al termine del tavolo romano, alla presenza del sottosegretario Claudio De Vincenti, e al quale hanno preso parte per la Regione Campania gli assessori Amedeo Lepore (Attività Produttive) e Sonia Palmeri (Lavoro), l’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri, le rappresentanze sindacali e il sindaco di Flumeri Angelo Lanza insieme ai rappresentanti del ministero dello Sviluppo, è stata raggiunta l’intesa che finalmente sblocca la vertenza dell’ex Iribus, oggi “Iia” (Industria Italiana Autobus).

Il prossimo 7 aprile il Consiglio d’amministrazione di Invitalia approverà il programma di investimenti per 25 milioni ed entro un mese sarà sottoscritto il contratto di sviluppo. Parte così, con l’impegno del Governo nazionale e della Regione guidata dal Presidente Vincenzo De Luca, la reindustrializzazione dell’area con prospettive concrete di occupazione anche per i 290 operai ex Iribus. Inoltre la sede legale dell’azienda – è stato stabilito – sarà proprio a Flumeri.

“E’ una giornata importante quella di oggi – hanno dichiarato gli assessore Lepore e Palmeri – per lo sviluppo e il futuro occupazionale della Valle dell’Ufita. Grazie all’impegno di Governo e Regione si riavvia il percorso di reindustrializzazione di Flumeri, obiettivo che i lavoratori hanno tenacemente voluto e che l’azienda si è impegnata a perseguire. Seguiremo da vicino le tappe e l’iter indicato dal tavolo, collaborando con il Governo per ottenere una nuova fase di sviluppo di un’area come quella della Valle dell’Ufita, strategica per la Campania”.

Verbale di incontro Industria Italiana Autobus (IIA)
In data 9 Dicembre 2015, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, si è tenuto un incontro volto al monitoraggio dello stato di avanzamento del progetto industriale di Industria Italiana Autobus (IIA).
Alla riunione erano presenti:

-per il Ministero dello Sviluppo Economico il Dott. Giampietro Castano, coordinatore dell’Unità per la gestione delle vertenze delle imprese in crisi (UGV) e la Dott.ssa Silvia Bellato della UGV;
-per Invitalia il Dott. Bernardo Mattarella;

-per la Regione Campania il Prof. Amedeo Lepore (Assessore alle Attività produttive della Regione Campania);

-per la Regione Emilia Romagna il Dott. Roberto Ferrari (staff assessore Palma Costi – Assessorato Attività produttive della regione Emilia Romagna);
-per il Comune di Bologna l’Assessore Matteo Lepore;

-per il Comune di Flumeri il Dott. Angelo Lanza (Sindaco Comune di Flumeri); il Dott. Angelo Ianniciello (Assessore Comune di Flumeri); il Dott. Nicolino del Sorso (Vice Sindaco di Flumeri) e il Dott. Giuseppe Mennino (Consigliere);

-per la Città Metropolitana di Bologna la Dott.ssa Giulia Rezzadore (Unità operativa al sostegno economico);

-per Industria Italiana Autobus il Dott. Stefano Del Rosso, il Dott. Francesco Del Rosso e il Dott. Paolo Stern;

-le confederazioni CGIL, CISL e le OOSS e le RSU FIM, FIOM, FISMIC, UGL, UILM e FAILMS.
Il Dott. Castano ha aperto l’incontro chiedendo al Dottor Del Rosso di illustrare la situazione presente del progetto e gli obiettivi che IIA si è posta per i mesi a venire.
Il Dott. Del Rosso ha ringraziato le Istituzioni, Invitalia, le Organizzazioni Sindacali e i lavoratori che hanno sostenuto in questi mesi il progetto di Industria Italiana Autobus e ha poi elencato i recenti sviluppi legati all’attività della Società:
- è stato effettuato un aumento del capitale sociale da 4.250.000 a 10.500.000 che è in attesa di ratifica da parte del Consiglio di Amministrazione della Società. L’aumento di capitale è l’ultimo passo per ottenere il finanziamento da parte di Invitalia per riaprire Flumeri;
-per quanto riguarda la parte commerciale il Dott. Del Rosso ha comunicato che IIA:
• è stata acquisita lo scorso Dicembre 2014 con un back log di 68 unità da produrre che sommate ai nuovi ordini garantiscono un portafoglio di 341 unità (di cui 90 con motori anteriori, segmento non tipico di Menarini). Di questi 341 autobus 131 sono stati costruiti a Bologna nel 2015 e 210 vanno a costituire il portafoglio ordini per il prossimo 2016;
• parteciperà prossimamente a due gare per la produzione di 250 autobus in Toscana e 150 autobus a Roma;

• ha vinto una gara per 150 autobus a Budapest;

• ha vinto un pre-contratto per 300 autobus urbani in Indonesia;

• ha aperto rapporti con il Governo iraniano per attività che dovranno essere svolte nel 2016;

• sta avendo dei riscontri positivi all’estero (sono stati venduti 380 autobus in Turchia) grazie alla collaborazione con Carsan con la quale sono stati di recente definiti chiaramente gli accordi commerciali;

• si è fortificata come dealer all’estero e sul segmento dell’elettrico;

• ha ottenuto la nomina di A.E.O doganale (Autohorized Economic Operator) per Bologna e a Flumeri;
Il Dott. Mattarella ha comunicato che Invitalia sta concludendo l’attività istruttoria relativa al Contratto di Sviluppo e sta seguendo l’iter per l’aumento del capitale sociale (al quale seguirà la definizione della data di sottoscrizione del contratto di sviluppo). Per quanto riguarda la componente industriale e tecnica le attività sono pressoché completate.

L ’investimento produttivo sarà di 25 milioni di euro sullo stabilimento di Flumeri con copertura del 25% in equity (capitale sociale) e il resto a fondo perduto e finanziamento agevolato da parte di Invitalia.
Il Dott. Castano ha ricordato che l’ammissibilità del progetto di IIA comporta che la Società può iniziare a fare investimenti e il Dott. Mattarella ha fatto presente che qualsiasi investimento fatto a partire da Giugno 2015 sarà riconosciuto.
Sono poi intervenute le OOSS i cui contributi sono riassunti di seguito. Le OOSS:
• hanno chiesto se è necessario che si verifichino altre condizioni oltre all’aumento di capitale sociale prima che si possa procedere con la firma del contratto di sviluppo;

• hanno chiesto chiarimenti sull’assetto societario della società;

• hanno chiesto conferma del fatto che IIA, per quanto attiene gli ammortizzatori sociali, sarà esclusa dalle nuove normative del Jobs Act;

• hanno chiesto maggiori elementi sull’aspetto produttivo e aspetto commerciale del piano;

• hanno chiesto informazioni circa l’acquisizione dell’area (o di sua parte) su cui insiste l’Azienda a Bologna da parte di I.I.A. nei confronti di Finmeccanica;

• hanno affermato di aver compiuto tutte le attività di moral suasion possibili per affermare l’importanza del progetto;

• hanno chiesto di visionare il nuovo piano industriale e che lo stesso venga scadenziato in un cronoprogramma che illustri anche le diverse fasi del rientro dei lavoratori.
Il Dott. Castano ha confermato che IIA può rientrare tra le aziende incluse nella previsione dell’art. 42 del Decreto Legislativo 14/9/2015 n. 148 ma ha ricordato che a tal fine è necessario che venga inoltrata al Ministero del Lavoro una richiesta formale.

In riferimento al nuovo assetto societario il Dott. Del Rosso ha spiegato che a breve la famiglia Rampini entrerà nel pacchetto societario e ciò implicherà una maggior competitività di IIA nel segmento dei motori elettrici.
La suddivisone attuale delle quote è la seguente:

• Del Rosso 54%

• Rossi Bus 29%

• Vinella 17%
Il Dott. Del Rosso ha inoltre:

• confermato che a Luglio 2015 si sono interrotti i rapporti con la cinese Xiamen King Long con la quale è in corso una causa. Per quanto riguarda la fornitura della gamma degli autobus turistici la IIA è attualmente in contatto con altri produttori potenziali sostituti della suddetta società cinese;

• ricordato che nonostante non siano stati fatti investimenti nello stabilimento di Flumeri sono stati fatti però ingenti investimenti in progettazione (4 milioni di euro) che consentiranno di riequilibrare in futuro la produzione tra i due stabilimenti DI Bologna e Flumeri;

• fatto presente che, considerati i ritardi accumulati, stima che a Flumeri la produzione potrà partire alla fine dell’estate 2016 e che tra settembre e dicembre 2016 i 146 i lavoratori previsti nel piano saranno ricollocati (ha ricordato che comunque 40 di quei lavoratori sono già attivi su Bologna ma che per la fine del 2016 avranno la possibilità di tornare su Flumeri);

• comunicato che il nuovo piano industriale è stato presentato prima a Invitalia che alle Istituzioni e alle OOSS solo perché lo stesso si sarebbe potuto ritenere valido solo a seguito dell’autorizzazione di Invitalia per il contratto di sviluppo;

• sensibilizzato i presenti sulla problematica relativa alla cessione dello stabilimento di Bologna da parte di Finmeccanica e sulla necessità di definire quanto prima la cessione.
La Regione Emilia Romagna ha dichiarato la propria disponibilità a seguire da vicino, anche con tavoli ristretti, il progetto IIA e si è dichiarata pronta a sostenere società e lavoratori attraverso gli strumenti utilizzabili (in particolare formazione e riqualificazione) Ha ricordato che commesse e produzione sono strettamente legate e che è conveniente per tutti mettere a disposizione gli strumenti necessari affinché si possano rispettare gli impegni presi.
L’Assessore alle Attività produttive della Regione Campania Prof. Amedeo Lepore ha constatato che durante la riunione si è delineato con maggior chiarezza il quadro in cui opera IIA. L’obiettivo comune è quello di far ripartire il sito di Flumeri e assicurare un futuro ai lavoratori. Per la Regione Campania (il cui POR è stato approvato nei giorni scorsi) l’autotrasporto è una delle principali priorità sulla quale impegnare le strategie regionali e le iniziative di sviluppo ad esse collegate.
Il Sindaco di Flumeri ha ricordato che il Comune ha fatto e sta facendo il possibile per sostenere il progetto Flumeri.
Il Dott. Del Rosso ha ringraziato il Sindaco di Flumeri e ha ricordato che IIA ha di recente ricevuto conferma che la società sarà esentata dal pagamento delle imposte comunali (in conformità con la legislazione vigente) e che ciò costituisce un supporto fondamentale per la società.
Il Dott. Castano, a seguito delle domande delle OOSS, ha ricordato che la riformulazione del piano industriale è stata necessaria perché il piano originario di investimenti è stato ritenuto eccessivo rispetto al fabbisogno reale dello stabilimento di Flumeri.

Il nuovo piano industriale presentato nelle scorse settimane è considerato economicamente sostenibile da Invitalia la quale si appresta a valutare in modo conclusivo il contratto di sviluppo.

Considerata la situazione nuova e diversa rispetto al passato su numerosi aspetti il Dott. Castano ha ritenuto assolutamente necessario che IIA formuli in un nuovo documento gli elementi di innovazione introdotti in queste settimane.

A conclusione il Dott. Castano ha osservato che:

-le tempistiche proposte da IIA devono essere ottimizzate dato che il progetto, nonostante la sua complessità, è stato oggetto di numerose verifiche nel corso degli anni. Auspica quindi che i tempi siano ridotti in modo che Flumeri possa entrare in funzione all’inizio dell’estate. Per quanto riguarda la problematica legata agli ammortizzatori sociali ha invitato le parti a un confronto rapido con le strutture del Ministero del Lavoro competenti;
-è evidente che ci sono stati dei problemi nel sistema di relazioni industriali e sindacali ma in una struttura come quella di King Long è fondamentale che esistano buone relazioni a tutti i livelli, comprese le strutture nazionali. IIA è una iniziativa nata sotto la spinta di molti soggetti compresi le OOSS e i lavoratori. I lavoratori in particolare hanno conquistato, con l’attuazione di questo progetto, un loro obiettivo primario e con essi è necessario mantenere un rapporto stretto.

Tutor in autostrada, ecco i nuovi tratti dove scatta il controllo sul limite di velocità

Tutor in autostrada, ecco i nuovi tratti dove scatta il controllo sul limite di velocità
link
Nuovi tutor, nuovi limiti di velocità e nuovi rischi di stangate in autostrada. È la Polizia di Stato a comunicare i nuovi tratti in cui dal 25 marzo è entrato in servizio il sistema SICve Tutor.

Traforo del monte bianco – All’interno del traforo, in territorio italiano, in entrambe le direzione di marcia, il servizio tutor sarà attivo tra il km 10+152 e il km 7+745 in direzione nord (Francia) e tra il km 8+043 ed il km 10+500 in direzione sud (Italia). In questo tratto, poi, la sala operativa della Polizia stradale di Courmayeur, attiva 24 ore su 24, potrà fermare subito, “in tempo reale”, i veicoli in contravvenzione e identificare i trasgressori. Il limite di velocità consentita all’interno del Traforo è di 70 km/h per tutti i veicoli.

A1 del sole – variante di valico – Nella “Galleria di base”, in entrambe le direzioni di marcia, nei tratti tra il km 27+620 e il km 18+890 in direzione nord e tra il km 19+000 e il km 27+650 in direzione sud, con limite ridotto a 110 km/h per tutti i veicoli di massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate.

A16 autostrada dei due mari – Tutor attivo tra gli svincoli di Avellino Ovest e Baiano in entrambi i sensi di marcia, tra il km 36,050 e il km 40 direzione est e tra il km 36+050 e il km 27+650 direzione ovest. Il limite di velocità consentito è di 80 km/h per tutte le categorie di veicoli.

Sidigas avanti tutta, sconfitta anche Varese 89-71

Sidigas avanti tutta, sconfitta anche Varese 89-71

link
La Sidigas continua la sua marcia mettendo a segno la dodicesima vittoria di fila in un Pala del Mauro delle grandi occasioni. Occasione che non si sono fatti sfuggire i biancoverdi che vincono grazie alle prove di Veikalas che mette a referto 25 punti con 7/8 da tre ed il solito Nunnally autore di 20 punti.

Acker ritorna in quintetto dopo lo stop forzato dell’ultima gara. I biancoverdi danno subito il primo strappo con Nunnally, Ragland e Acker. Varese risponde con l’ex Cavaliero che realizza tre punti (6-5). Prima Campani poi Kangur dai 6,75, danno il primo vantaggio ai lombardi (11-12). La Sidigas un po’ bloccata in attacco non riesce a trovare facilmente la via del canestro, mentre Davis dall’altro lato mette 4 punti consecutivi (15-16). Sacripanti inserisce Veikalas e Buva che difensivamente lo ripagano. Anche in attacco le cose vanno meglio, Ragland mette prima in ritmo Nunnally e poi concretizza un 2+1 che riporta Avellino avanti (23-18). Entra Green e si presenta subito con due assist prima per Buva, poi per Pini che danno il +10 alla fine del quarto (29-19).

La seconda frazione inizia con Veikalas che si iscrive a referto con due tiri dalla lunga distanza, i biancorossi invece realizzano un gioco da tre punti con Wright. Rientra Leunen che mette subito una tripla seguito da Green, mentre Kangur prova a non far scappare i biancoverdi con due punti da sotto (38-26). Cavaliero la mette da tre, ma Veikalas e Nunnally trovano punti facili che portano gli irpini a +16 (47-31). Pini commette il suo terzo fallo, mentre Moretti prova a mettersi a zona, punita subito da un Veikalas in serata di grazia (54-34) e squadre negli spogliatoi.

Varese inizia come ha finito il secondo quarto, a zona, e stavolta riesce a complicare le cose alla sidigas mettendo un 9-0 di parziale targato Wright, Kangur e Davis ma chiuso da un canestro di Buva da sotto (56-43). I biancorossi continuano con la zona ma stavolta gli irpini trovano le giuste opzioni offensive con Buva e Nunnally (63-45). Rientra Cervi ed insieme ad Acker riportano i biancoverdi a +21 (70-49). Nell’ultimo minuto Pini stoppa Campani e Green sulla sirena mette la tripla del +22 (73-51).

Ultimo quarto che inizia con Varanauskas e Davis, Veikalas risponde dalla lunga distanza (79-55). La partita vive un momento di stasi. Sacripanti inserisce Parlato e Severini, Veikalas continua il suo personale show (84-63). Pietrini messo in campo da Moretti mette una tripla, e il coach irpino da minuti importanti anche a Norcino. Nell’ultimo minuto segna solo Varese che accorcia lo svantaggio Severini si iscrive a referto mettendo i punti che chiudono il match (89-71).


Le Distillerie De Giorgi di S. Cesario riaprono per un giorno

Uno dei simboli dell’archeologia industriale del Salento, la Distilleria De Giorgi a San Cesario di Lecce, gestite da Axa Cultura, tra..

Galatina

Quattro passi tra la storia: il Caffè Masulli di Somma Vesuviana

(a cura di Felice Romano) I Masulli (originariamente il cognome era Masullo) si stabilirono a Somma nel 1859, ma fu..

Somma Vesuviana

In Irpinia il 25 aprile si celebra con la neve

In Irpinia il 25 aprile si celebra con la neve Nevica in Irpinia. Dal Laceno a Montevergine passando altri comuni ad..

Flumeri

Un eden scomparso nella solitudine

Don Sabatino, parroco cetonese al tempo della mia adolescenza, soleva farci mangiare qualche ciambella, dopo la messa domenicale, nel piccolo giardino della casa parrocchiale. E’ stato così, che fin dalla..

Cetona

Immagini di Flumeri

    Per visualizzare le foto della tua città devi configuare flickrRSS.

Tutte le immagini di Flumeri su Flickr →

Prossimi eventi in città

Locali di Flumeri